MANIFESTO

MANIFESTO

come tutto in natura, anche il manifesto di questo blog è in continua mutazione. nessuno scopo preciso. la verità non credo esista, tanto più nell’epoca post-moderna, dove il bombardamento mediatico è cresciuto grazie ad internet e alle nuove tecnologie. nell'abbondanza ci si confonde facilmente. tuttavia, alcuni punti di vista rimangono dominanti, in quanto maggiormente pubblicizzati dagli organi di informazione ufficiali. questo spazio, tra l’altro, vorrebbe essere veicolo per quelle voci che non si sentono e che per la maggior parte delle persone flirtano con l’assurdo. mi è sempre piaciuto l’assurdo per la sua vicinanza con la natura intima degli esseri e dei fenomeni. per la maggior parte pubblicherò delle playlist salvate sul mio canale di youtube, non per imporre la mia visione incoerente della realtà, ma per dare asilo, oltre che alle versioni ufficiali, a tutto il sommerso di voci più o meno nascoste che dicono il diverso. se poi si tratta di complotti o paranoie, questo lo deciderà il lettore. non cerco fan né promuovo un ideale specifico. non ho la costanza per stare dietro a nessun impegno superiore al respirare. sento semplicemente lo scemare della libertà di espressione, la delicata linfa della diversità andare sperperandosi senza che la maggior parte lo consideri un delitto. vedo le generazioni assopirsi e sento che anche per me, apatico cronico, è venuto il momento di alleggerire la coscienza.

lunedì 23 gennaio 2012

Nigeria nel sangue: Boko Haram fa centinaia di morti a Kano

immagini dalla Nigeria dove a violenza sembra aggiungersi  altra violenza. oltre a Kano e Abuja, anche la città di Bauchi è stata oggetto di episodi di guerriglia. la responsabilità sembra doversi attribuire, anche in questo caso, al gruppo fondamentalista islamico Boko Haram. stando al quotidiano This Day 8 civili sono rimasti uccisi. a Kano un commando di circa 50 persone in uniformi da poliziotto ha fatto irruzione nella caserma di Bompai uccidendo chiunque si presentasse loro davanti. secondo un ufficiale di polizia, l'attacco è stato condotto sfruttando il fattore sorpresa, approfittando del disordine suscitato dalle esplosioni che hanno preceduto l'invasione dell'edificio. il travestimento ha reso ancora più disorientante ed efficace l'agire dei banditi. donne e bambini sono stati risparmiati. l'abitazione di un funzionario di polizia è stata visitata da alcuni uomini che, forti del travisamento, hanno cercato di rapire la sua famiglia con la scusa di metterla in salvo. ne è seguito uno scontro a fuoco dove due guardie sono rimaste uccise. secondo un dottore del maggiore ospedale di Kano le vittime sarebbero 250. il presidente Goodluck (?!?!) Jonathan ha promesso drastiche misure da parte del governo contro i membri della setta islamica e ha invitato la popolazione civile a collaborare con le forze dell'ordine, fornendo informazioni su eventuali sospetti.

fonti: edizioni odierne dei quotidiani Daily Trust e This Day.
http://www.youtube.com/watch?v=FUl9hxWdzXs&context=C3daf96fADOEgsToPDskIAudhudwQAAluLVqp-q2Zh