MANIFESTO

MANIFESTO

come tutto in natura, anche il manifesto di questo blog è in continua mutazione. nessuno scopo preciso. la verità non credo esista, tanto più nell’epoca post-moderna, dove il bombardamento mediatico è cresciuto grazie ad internet e alle nuove tecnologie. nell'abbondanza ci si confonde facilmente. tuttavia, alcuni punti di vista rimangono dominanti, in quanto maggiormente pubblicizzati dagli organi di informazione ufficiali. questo spazio, tra l’altro, vorrebbe essere veicolo per quelle voci che non si sentono e che per la maggior parte delle persone flirtano con l’assurdo. mi è sempre piaciuto l’assurdo per la sua vicinanza con la natura intima degli esseri e dei fenomeni. per la maggior parte pubblicherò delle playlist salvate sul mio canale di youtube, non per imporre la mia visione incoerente della realtà, ma per dare asilo, oltre che alle versioni ufficiali, a tutto il sommerso di voci più o meno nascoste che dicono il diverso. se poi si tratta di complotti o paranoie, questo lo deciderà il lettore. non cerco fan né promuovo un ideale specifico. non ho la costanza per stare dietro a nessun impegno superiore al respirare. sento semplicemente lo scemare della libertà di espressione, la delicata linfa della diversità andare sperperandosi senza che la maggior parte lo consideri un delitto. vedo le generazioni assopirsi e sento che anche per me, apatico cronico, è venuto il momento di alleggerire la coscienza.

lunedì 9 gennaio 2012

Un po' di news

in Nigeria si protesta per l'aumento del costo del carburante e muoiono tre manifestanti, Ahmadinejad cerca di difendere la sovranità del proprio stato, ossia il diritto di fare ciò che gli pare entro i suoi confini, allo stesso modo di tutti gli altri capi di governo con un minimo di dignità, minaccia di chiudere lo Stretto di Ormuz e stringe alleanza con il Venezuela di Chavez. che dovrebbe fare, lasciarsi morire di sanzioni economiche? in compenso le spiagge incontaminate di Tauranga rischiano la mazzata decisiva. il cargo arenato tre mesi fa si è adesso spezzato e le operazioni di recupero dei container risultano sempre più difficili. a proposito di petrolio, che fine ha fatto la marea nera fuoriuscita per mesi nel Golfo del Messico? sembrava una catastrofe di proporzioni inimmaginabili. non capisco se lo è stata sul serio o se la situazione non fosse poi così grave. forse non era vero niente e anziché petrolio si trattava di cioccolato fondente fuoriuscito dalle viscere della terra, forse era solo una coreografia di Broadway. no perché non se ne sente più parlare, qualcuno sa qualcosa?

http://www.youtube.com/watch?v=z84M1qDXPcQ&feature=g-all-u&context=G202a284FAAAAAAAAGAA
http://www.youtube.com/watch?v=aLR0ycXIrDA&feature=g-all-u&context=G2ad5d1aFAAAAAAAAQAA
http://www.youtube.com/watch?v=-5Gr2QSm3JQ&feature=g-all-u&context=G213b0d7FAAAAAAAARAw