MANIFESTO

MANIFESTO

come tutto in natura, anche il manifesto di questo blog è in continua mutazione. nessuno scopo preciso. la verità non credo esista, tanto più nell’epoca post-moderna, dove il bombardamento mediatico è cresciuto grazie ad internet e alle nuove tecnologie. nell'abbondanza ci si confonde facilmente. tuttavia, alcuni punti di vista rimangono dominanti, in quanto maggiormente pubblicizzati dagli organi di informazione ufficiali. questo spazio, tra l’altro, vorrebbe essere veicolo per quelle voci che non si sentono e che per la maggior parte delle persone flirtano con l’assurdo. mi è sempre piaciuto l’assurdo per la sua vicinanza con la natura intima degli esseri e dei fenomeni. per la maggior parte pubblicherò delle playlist salvate sul mio canale di youtube, non per imporre la mia visione incoerente della realtà, ma per dare asilo, oltre che alle versioni ufficiali, a tutto il sommerso di voci più o meno nascoste che dicono il diverso. se poi si tratta di complotti o paranoie, questo lo deciderà il lettore. non cerco fan né promuovo un ideale specifico. non ho la costanza per stare dietro a nessun impegno superiore al respirare. sento semplicemente lo scemare della libertà di espressione, la delicata linfa della diversità andare sperperandosi senza che la maggior parte lo consideri un delitto. vedo le generazioni assopirsi e sento che anche per me, apatico cronico, è venuto il momento di alleggerire la coscienza.

mercoledì 11 aprile 2012

Siria: Manifestazione in favore di Bashar Al Assad

non so esattamente quale sia il modo di porsi dei nostri media, negli ultimi tempi, nei confronti degli episodi di violenza mitizzati in Siria, in quanto cerco di disinteressarmi il più possibile dei media. per capire la realtà, preferisco attingere a fonti risalenti ad un arco di tempo compreso tra qualche anno e qualche millennio fa. comunque l'impermeabilità è pura teoria e quindi, per irraggiamento, un po' per distrazione un po' perché è bello fare da diversi, qualcosa ti arriva sempre e, se non sbaglio, il partito Baath è il Grande Male da estirpare di questo giro del gioco dell'oca. anche Bossi mi pare che non se la passi tanto bene e gli evasori. è guerra aperta agli evasori, o sbaglio? allora, forse non sbaglio a pubblicare un video dove una folla, sembra piuttosto nutrita, manifesta a favore del leader sanguinario Bashar Al Assad. mi pare giusto che si vedano, oltre ai patrioti pacifisti ho scritto ti amo sul bazooka, anche i retrogradi islamici ignoranti, che manifestano in favore del loro odiato dittatore e carnefice. amen.

http://www.youtube.com/watch?v=3X5Zj7HPIV4